ALLOGGIARE IN APPARTAMENTO

Quanti di noi, accendendo la tv, non sono mai stati catapultati nelle entusiasmanti e divertenti avventure dei ragazzi di ‘Friends’, il gruppo di ‘room mates’ più famoso degli anni 90?
Il ‘flat sharing’ è una pratica molto diffusa che va ben oltre gli studi televisivi di Hollywood.

In Inghilterra, ad esempio, la quasi totalità degli studenti condivide una casa o un appartamento con altri compagni. Condividere un appartamento con altri studenti o lavoratori, è infatti il modo ideale per ambientarsi in una nuova città, conoscere nuove persone, e condividere usanze e avventure. L’aspetto più pratico della condivisione di una casa, tuttavia, risiede nel il lato economico di suddividere l’affitto che, soprattutto quando si vive in grandi città come Londra, può risultare molto spesso troppo costoso e fuori budget.
In particolare, quando ci troviamo alla ricerca di una sistemazione nei pressi di una scuola, avremo la possibilità di scegliere tra diversi tipi di sistemazione in appartamento, nella maggior parte dei casi messi a disposizione dalla scuola stessa. In genere ogni appartamento dispone di aree comuni con un salotto dove potersi riunire intorno alla tv e una cucina dove poter cucinare. La scelta del tipo di camera, invece, si suddivide in camera singola, doppia o tripla. Per quanto riguarda la sistemazione in ‘doppia’ o ‘tripla’ ci si troverà sempre a condividere la stanza con coinquilini (studenti o lavoratori) dello stesso sesso, mentre le aree di condivisione comune sono miste. Sempre in base al tipo di sistemazione, si potrà scegliere se disporre di un bagno in camera oppure utilizzare un bagno condiviso con altri coinquilini.

La maggior parte delle accommodation dispongono di wifi gratis per tutti gli inquilini, di utensili da cucina e biancheria per il letto messi a disposizione al momento dall’arrivo. Tuttavia, è spesso consigliato portare le proprie asciugamani. Alcune sistemazioni prevedono un servizio di pulizia settimanale compreso nel prezzo dell’affitto, che varia in linea generale da un minimo di €100 a un massimo di €272 alla settimana, in base al tipo di camera scelta e soprattutto in base alla città in cui ci troviamo.

Le sistemazioni in ‘flat sharing’ sono adatte a tutti e per ogni tipo di esigenza. La condivisione in appartamento privato, infatti, conferisce un alto grado di indipendenza. Non avendo a che fare direttamente con locatario, e disponendo di una cucina condivisa con poche persone, si ha la possibilità di essere liberi da ogni costrizione oraria e cucinare ciò che si vuole, quando lo si vuole. Inoltre la condivisione di un appartamento dispone di molti lati positivi legati alla facilità di socializzazione. Anche per coloro che scelgono la stanza singola, infatti, sarà possibile interagire socialmente nelle aree comuni e avere così la possibilità di ambientarsi velocemente, condividendo la quotidianità con altri studenti.