VIVERE IN INGHILTERRA: UNA GUIDA PRATICA PRIMA DELLA PARTENZA!

vivere in inghilterraVivere in Inghilterra è un’esperienza unica che vi permetterà non solo di imparare una nuova lingua ma anche di immergervi in una cultura totalmente diversa. Tuttavia, prima di trasferirsi in un nuovo paese, ci sono una serie di informazioni riguardo gli affitti, il costo della vita, o il clima, di cui è utile essere a conoscenza prima di partire.

Quanto costa vivere in Inghilterra

L’alloggio è sicuramente la spesa più importante che vi troverete a sostenere per vivere in Inghilterra. Gli affitti più cari si trovano decisamente a Londra, seguiti dalle maggiori città turistiche o universitarie (come ad esempio Oxford, Cambridge o Reading). Una netta differenza nel prezzo dell’affitto, inoltre, è facilmente rimarcabile tra il nord dell’Inghilterra (che tende ad essere meno costoso) ed il sud (che invece tende ad avere prezzi più alti). A Londra, in particolare, il prezzo dell’affitto per una camera singola in media si aggira intorno alle 150 sterline alla settimana. Tuttavia, all’interno della capitale, è rimarcabile una lieve differenza in base al quartiere selezionato. In genere, la zona sud di Londra tende ad essere la più costosa con prezzi che si aggirano tra le 350 e le 500 sterline al mese per una camera singola, mentre la zona est di Londra tende ad essere lievemente meno cara con affitti che si aggirano tra le 250 e le 400 sterline al mese per la stessa tipologia di alloggio. Appena usciamo dalla capitale, tuttavia, i prezzi degli affitti caleranno del 20%. Direttamente dal sito Gumtree o da quello di SpareRoom, nella categoria ‘properties to rent’, potremo sfogliare gli annunci e comparare gli affitti nelle diverse zone. Considerando l’affitto medio delle altre città inglesi, la differenza con la capitale è subito rimarcabile: per la stessa tipologia di camera, ad Oxford spenderemo in media 101 sterline alla settimana, a Cambridge 91, a Southampton 89. Seguono Edimburgo, Glasgow, Manchester e Birmingham in cui gli affitti non superano in media le 80 sterline alla settimana. È importante notare che questi prezzi non includono necessariamente le bollette.

Per quanto riguarda il costo della vita, varia anch’esso in base alla città in cui ci troviamo. Se decidiamo di mangiare fuori nei ristoranti Londinesi spenderemo certamente il doppio rispetto ad uno stesso periodo di tempo passato tra i ristoranti di Liverpool. Tuttavia, per quanto riguarda la spesa, troviamo una vasta gamma di supermercati sparsi sul territorio inglese, con prezzi che tendono a variare di poco tra la capitale ed il resto del paese. Tra le catene di supermercati più famosi troviamo, in ordine crescente di prezzo, Tesco, Morrison, e Waitrose. Sul sito di ogni supermercato si possono consultare i prezzi (in media il prezzo del pollo, ad esempio, varia tra i 3 e i 4 euro per 200gr, mentre per un litro di latte dai 0,90 a 1,30 euro). Per poche sterline in più, è inoltre possibile ordinare la spesa online e farla arrivare direttamente a casa!
Per quanto riguarda i prezzi dei divertimenti, in generale il costo nella capitale è leggermente superiore rispetto alle città più piccole. Il costo di una birra alla spina in un bar di Londra, ad esempio, varia da 3,80 a 5 sterline mentre per un pacchetto di sigarette comprate in un bar nel centro di Londra si possono arrivare a spendere anche fino a 9 euro.

Gli stipendi inglesi, ovviamente, variano in base al costo della vita e pertanto, in alcune località, possono essere addirittura duplicati o triplicati rispetto a quelli italiani. Ogni stipendio riceve una tassazione diretta che in Inghilterra si suddivide in:

– Basic rate (20% per stipendi che variano da £0 a £31,865)
– Higher rate (40% per stipendi che variano da £31,866 a £150,000)
– Additional rate (45% per stipendi superiori alle £150,000)

Vivere con il clima inglese

Il clima inglese è conosciuto per essere particolarmente grigio e piovoso. Bisogna però fare una distinzione tra vivere nel nord e vivere nel sud del paese; il nord est dell’Inghilterra, e in particolare la Scozia, tende ad essere più ventoso e freddo, mentre il sud est tende ad essere maggiormente soleggiato. La costa occidentale dell’Inghilterra è quella che riceve il maggior numero di precipitazioni, improvvise e frequenti. Tuttavia, grazie alla corrente del Golfo, il clima inglese raramente conosce inverni rigidi. Durante il periodo invernale, infatti, le temperature minime si aggirano sempre intorno agli 0 gradi celsius, e raramente scendono al di sotto. Le estati, soprattutto quelle londinesi, possono essere molto calde e le temperature raggiungere facilmente i 32 gradi.

cabina_telefonica_rossa_inghilterra

Vivere in Inghilterra utilizzando i trasporti pubblici

Per quanto riguarda i trasporti, è possibile muoversi da una città all’altra utilizzando National Express, mentre per quanto riguarda i trasporti nella città di Londra si può fare riferimento a Transport for London. La metropolitana di Londra è infatti il modo più semplice e veloce di spostarsi nella città. Con 382 fermate e 402 km di tracciato, ‘the tube’ è tra le più moderne ed efficienti metropolitane del mondo. La metropolitana è in funzione dalle 5 della mattina fino alla 1 di notte ed il costo della tariffa può essere agevolato comprando la ‘Travel Card’ (che comprende metropolitana, autobus e tram). Il prezzo della ‘Travel Card’ varia, in base alle zone, da £12.00 a £22.40 per il giornaliero, da £32.10 a £83.70 per il settimanale, e da £123.30 a £321.50 per il mensile. Tuttavia, per chi è solo di passaggio, ci sono delle offerte molto più convenienti acquistando la ‘Oyster Card’, pensata appositamente per i turisti; sulla ‘Oyster Card’ si potrà caricare quanto credito si vorrà. Ad esempio, un ottimo modo per incominciare è caricare £15 per viaggiare in modo illimitato per due giorni tra le zone 1 e 2 del centro di Londra!